Xenopiu… un diario

30 settembre 2010

Prehistoria magistra vitae

Filed under: Impossibilità — lorenzoqsimano @ 22:35

Annunci

6 settembre 2010

Appunti del giorno dopo, che sarebbe stato meglio prendere il giorno prima

Filed under: Impossibilità — lorenzoqsimano @ 20:55
  • Non cercare di apparire quello che non si è.
  • Non cercare di apparire quello che si è.
  • Dare il numero di cellulare ad Adriana.
  • Non prestare mai i libri alle colleghe universitarie.
  • Non dire mai gatto, se non ce l’hai nel sacco.
  • Non dare mai importanza agli estremisti religiosi.
  • Non dare mai importanza agli juventini.
  • Non sognare ad occhi aperti.
  • Mandare un sms a Giovanna.
  • Finire il racconto del Salumaio Ben.
  • Non fare previsioni meteorologiche.
  • Non cucinare mai per più di 15 persone.
  • Non baciare Lorenzo.
  • Fare un bel regalo a Bri.
  • Comprare un monopoli.
  • Insegnare a Bri ad andare in bicicletta.

24 aprile 2010

LITFIBA. 21 APRILE 2010

Filed under: New Wave — lorenzoqsimano @ 19:02

Per noi, che non abbiam mai creduto nell’astuta bugia del paradiso, rivedere Ghigo e Piero nuovamente uniti sotto lo storico nome dei Litfiba, è la vecchia scintilla che risale potente d sotto il vulcano e torna ad ardere nel sogno del rock.

21 aprile 2010, Acireale si trasforma assumendo più forme. Da ridente cittadina etnea d’un tratto si trasforma, per una misera giornata, in meta di pellegrinaggio, dove compiere un giubileo trentennale, che sancisce il tempo della storia del rock italiano attraverso il colossale nome fiorentino. Da tranquillo paese siculo muta in turbolenta arena, dove l’esito è la pace fatta tra le parti (non tra Piero e Ghigo, che la pace l’avevano già fatta da qualche tempo, ma tra i loro sostenitori, che in dieci anni si erano fatti una guerra fratricida), che adesso si ritrovano abbracciati dentro un palasport, dall’aria incandescente di musica, a cantare a squarciagola gli stessi brani amati. Da tappa di un concerto a grande macchina del tempo, tanto grande da tirare dentro seimila persone, in grado di portare i presenti indietro nel tempo sin giù ai primissimi anni ’90, grazie all’energia di una riproposizione attenta e intelligente delle pietre miliari di un successo senza eguali in Italia per una band (e forse anche in Europa, tenendo conto che i Litfiba condividono una nascita comune con il gruppo in attività più conosciuto al mondo, gli U2). Una macchina del tempo che porta tutti in un giro intenso tra gli anni sacri di 17RE e 3, con "Resta" e "Ferito", con "Paname" e "Cuore di vetro"; un tour formidabile tra i fasti gloriosi dell’El Diablo tour e del Terremoto tour (tanto da rendere obbligata la riproposizione delle magliettine e dei gadget di quest’ultimo). E sembrerebbe davvero il 1993, se non fosse per il blues di "Animale di zona" e di "Sparami", o per gli incalzanti ritmi poganti di "Spirito" e "Lo spettacolo".

Ghigo, con una chitarra rinnovata, più rock e più decisa, e Piero, in forma smagliante (sembra ringiovanito d’almeno quindici anni), fanno da cicerone a una storia che pare proprio non soffrire gli anni che passano, sebbene ne siano già passati trenta da quel lontano 1980. E proprio con un pezzo dell’88, "Bambino", i Litfiba confessano di aver attinto alla fonte della giovinezza: l’antica crociata contro il Vaticano dei tempi di "Santiago" e poi di "El Diablo", ritorna più forte che mai, quando «il sogno si spezzò, comincia a sanguinare… ero bambino, bambino, bambino…».

Questo è il vero grande "concerto ecumenico-liturgico", il ritorno al rock, il ritorno dei Litfiba, e per noi che abbiam sempre creduto che la storia è una grossa bugia, rivedere Piero e Ghigo nuovamente è davvero tanto. Grazie Litfiba.

27 settembre 2009

Negatio sine qua non…

Filed under: Impossibilità — lorenzoqsimano @ 13:54
odio tutti
per non lasciare scoperto nessuno.

Ci sono cose che con
una celebre carta di credito non si possono acquistare. Allo stesso
modo ci sono cose, concetti e persone che sotto la mia ceratina non
possono ripararsi.

Certo non avrei immaginato, che la mia ceratina potesse fare una fine così truce. Coperta dal vomito altrui, ha cessato il suo glorioso servizio.

Non è la fisiologia umana a farmi paura. Mi terrorizza più il comportamento umano. Non è l’individualità a spaventarmi. A incutermi timore è la solitudine. Non è la diversità di pensiero a generare in me il panico. Sono la tracotanza e la prevaricazione a preoccuparmi.


Dove troverò un’altra ceratina, se essa mi abbandona?

15 agosto 2009

decem – dieci – dix – ten- zehn – diez – dheka – dez – deci – reci

Filed under: Impossibilità — lorenzoqsimano @ 22:02

1999 – 2009

6 agosto 2009

argonautiche mentali…

Filed under: Impossibilità — lorenzoqsimano @ 23:15


chi è stato Johnny Cabor?

2 agosto 2009

pretendiamo…

Filed under: Musica — lorenzoqsimano @ 23:19

30 luglio 2009

7 giugno 2006 – 28 luglio 2009

Filed under: Impossibilità — lorenzoqsimano @ 14:53
la mia incapacità a far discorsi
fa sì che io rimanga compresso nei rimorsi.



12 luglio 2009

riguardo a cosa…

Filed under: Noia — lorenzoqsimano @ 13:38
io non so un cazzo.

25 aprile 2009

25 aprile 1945

Filed under: Libertà — lorenzoqsimano @ 22:53
W LA LIBERAZIONE!
W LA RESISTENZA!
W L’ITALIA!
Pagina successiva »

Crea un sito o un blog gratuitamente presso WordPress.com.

Antalgica Poetica

se ne sconsiglia la visione ai maggiorenni e comunque a chi ha più di 12 anni

Antonella Lallo

Lucania la mia ragione di vita

enricogalantini

Da una valle appartata ma non troppo

Laura Pellegrino

MyPictures - Blog di Laura Pellegrino, una sognatrice che ama raccontare attraverso la fotografia.

E da Qui Arrivano gli Angeli...♥

"...Gli Angeli vengono se tu li preghi e quando arrivano ti guardano, ti sorridono e se ne vanno...Per lasciarti il ricordo di un sogno lungo una notte che vale una vita..." (T.Ferro)

Tutto sulla mia psicopatica vita almeno sine a quando ne avrò una

Parlerò di me della mia follia I miei pensieri e sogni irrealizzabili vi sfido a seguirmi

Nodi.Arsi.Sotto.La.Pelle

Essere altrove da memoria trafitta / come nube leggera di gravità arresa . / Essere pensiero bisbigliante e concavo / di pace bramosa in stallo fra le risposte. ©Runa

Il Times

questo blog è la libera espressione di ciò che penso chi non è d'accordo se ne faccia una ragione

Pensieri Antroposofici dell'Anima

L'uomo attuale è sceso sempre più in basso durante l'evoluzione materiale terrestre dimenticando la sua origine spirituale divina a causa di guide cieche, ambiziose e corrotte; questo blog vuole offrire una via di conoscenza alla ricerca e alla realizzazione spirituale di se stessi tramite la Scienza dello Spirito o Antroposofia.

I PENSIERI E LE POESIE

suaviter in modo fortiter in re

BlogEntheos

Leggere è cool

Il blog di Silvia Cavalieri

Uno spazio creativo per la scrittura

Il Pianeta Rosa

Un mondo tutto da scoprire...

Il pensiero filosofico di Emanuele Severino

“Soltanto se qualcosa è eterno può essere ricordato“, EMANUELE SEVERINO

WELCOM CINDYDIARY

La Vita si misura in Brividi....

Crudo e Cotto

Blog di cucina vegana

DIDATTICA PER COMPETENZE, INNOVAZIONE METODOLOGICA E COMPETENZE DI BASE

Piano per la formazione dei docenti ex legge 107/2015 per l’a.s. 2016/2017 dell’ambito Territoriale Lazio 14 – Roma